Articoli utili per Crediti di imposta beni strumentali

Tutto quello che potrebbe interessarti su Crediti di imposta beni strumentali

Comunicazioni obbligatorie 4.0-2024-anteprima

Comunicazioni obbligatorie 4.0, il bandolo della matassa

Sul sito istituzionale GSE, dal 29 aprile, sono disponibili i nuovi moduli di comunicazione necessari per procedere con le compensazioni dei crediti di imposta 4.0. La necessità di trasmettere le comunicazioni previste dal Dl 29 marzo 2024, n. 39, era stata anticipata da Agevola lo scorso 5 aprile. Da allora, è il caso di dire, è passata un bel po’ d’acqua sotto i “ponti”: tra una festività e l’altra, Agenzia delle Entrate, MIMIT e GSE sono intervenuti sul tema con diverse novità. Dipanando la matassa normativa, ecco le indicazioni relative alle procedure necessarie per la fruizione dei crediti d’imposta Transizione 4.0, a seconda del corretto periodo di riferimento, con lo schema riassuntivo aggiornato al 9 maggio 2024.

Read More »

R&S e 4.0: nuovi obblighi comunicativi ex ante ed ex post

Per investimenti 4.0 e attività di R&S effettuati dal 30 marzo 2024, obbligo di comunicazione preventiva e consuntiva per fruire dei crediti di imposta. L’articolo 6 del Dl 39/2024, già pubblicato in G.U. il 29 marzo, non ancora convertito in legge, introduce anche una comunicazione ex post obbligatoria per poter procedere con le compensazioni dei crediti su investimenti 4.0 realizzati tra il primo gennaio 2023 e il 29 marzo di quest’anno nonché sugli investimenti R&S avviati dal primo gennaio 2024. In attesa che il Mimit approvi i nuovi modelli di comunicazione, Agevola consiglia l’adozione di un comportamento prudenziale sulla base di differenti casistiche.

Read More »
Legge di bilancio 2024-anteprima

Legge di bilancio 2024: il panorama per gli investimenti delle imprese

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 30 dicembre scorso: la Manovra 2024 (Legge n. 213) approvata definitivamente il 29 dicembre, determina le previsioni di spesa dello Stato per l’anno finanziario 2024 e intavola il bilancio pluriennale per il triennio 2024-2026. Cosa cambia nel merito dei contributi per le imprese che investono? Cosa resta cristallizzato nelle precedenti normative? Ecco, per punti, il panorama che si delinea oggi per i prossimi mesi, tra gli interventi previsti direttamente dalla finanziaria e quelli inseriti nei provvedimenti ad essa collegati.

Read More »
Scadenza consegna beni materiali 4.0 e ordinari_anteprima e social

Beni materiali 4.0 e ordinari: ancora tre settimane per la consegna in regime 2022

Scadenza entro fine mese: per poter beneficiare delle più alte aliquote di credito d’imposta garantite sugli investimenti in beni materiali 4.0 effettuati nel 2022, necessario che la consegna avvenga entro il 30 novembre 2023. Alla stessa data è previsto anche il termine per completare gli investimenti nei beni materiali e immateriali ordinari, sempre se prenotati entro la fine del 2022. Per questi ultimi, il credito d’imposta del 6% non è più previsto dal primo gennaio 2023.

Read More »
transizione-4-0-fase-di-mantenimento

La Transizione 4.0 è matura.
Continua la fase di mantenimento

Dall’esame di maturità digitale, le imprese italiane escono con una media di poco inferiore a 3 in una scala da 1 a 5. Il voto “discreto” arriva dai Digital Innovation Hub di Confindustria, in un’analisi pubblicata a fine luglio.
Raggiunta la “sufficienza” anche per Bruxelles: da quest’anno le risorse PNRR possono essere rivolte verso altri obiettivi. Il Piano Transizione 4.0 resta così alle più limitate disponibilità nazionali, in una fase di “mantenimento”, con aliquote cristallizzate fino al 2025: il viaggio agevolato verso la digitalizzazione, però, continua.

Read More »
Beni-strumentali-produzione in ripresa-voglia-di-investire-anteprima

Beni strumentali: produzione in ripresa e voglia d’investire

Dati Istat: a giugno 2023, +7,6% per la produzione di beni strumentali rispetto a dodici mesi prima. Trainante la domanda interna, a sua volta stimolata dal piano Transizione 4.0, secondo Unimpresa. Oggi gli ordinativi rallentano, avvisa UCIMU, ma non la volontà d’investire, precisa Bankitalia. Lo conferma un sondaggio Confimi Industria: il 78,6% degli associati, quest’anno, impiegherà risorse per ammodernare gli impianti, aumentare la capacità produttiva e l’efficientamento energetico. Con il supporto delle agevolazioni.

Read More »
Investire nel green: il trend 2024 è l’impresa 5.0

Investire nel green: il trend 2024 è l’impresa 5.0

Incentivi alle imprese: il 2024 si tinge di verde. Il Governo presenta all’Europa il Piano Transizione 5.0, schema di supporto alla transizione green nel sistema produttivo, che intende assorbire dal REPowerEU 4,04 miliardi di euro. Sfrutterà il meccanismo collaudato del credito di imposta per accelerare la riconversione sia della dotazione di beni strumentali, sia dei processi produttivi, al fine di ridurne l’impatto ambientale.

Read More »
Finanza-agevolata-rischio-zero-il-ruolo-dell-ingegnere

Finanza agevolata a rischio zero: il ruolo dell’ingegnere

Le imprese che investono devono potersi affidarsi a figure autorevoli, in grado di garantire una fruizione sicura delle agevolazioni previste per le loro acquisizioni.
Tra queste, è centrale quella del perito: un ingegnere, regolarmente iscritto all’Albo, abilitato a redigere dettagliate analisi tecniche attestanti le caratteristiche previste dalle normative, in vista del rilascio di perizie giurate e asseverate o di certificazioni ambientali. Da cinque anni Agevola può contare sull’esperta collaborazione dell’ing. Bruno Mosole. Ecco l’intervista.

Read More »
Transazione4.0-e-PNRR-italia-prima-della-classe

Transizione 4.0 e PNRR: 5 miliardi per l’Italia, prima della classe

Il Piano Transizione 4.0 ha un ruolo chiave nella strategia complessiva del PNRR: per implementarlo, l’Italia ha ricevuto sino a oggi dall’Europa circa 5 miliardi di euro. Un recente report OReP mette in evidenza che il maggior numero di obiettivi conseguiti finora nel paese, nell’insieme dei pilastri d’azione PNRR, riguarda proprio la Trasformazione digitale. L’Italia è al primo posto della classifica europea per traguardi raggiunti in questo settore fino a dicembre 2022.

Read More »
decreto-milleproroghe-2023

Milleproroghe: beni strumentali 2022, tax credit al 30 novembre

Pubblicata il 27 febbraio in G.U., la legge di conversione del decreto Milleproroghe (Dl 198/2022) modifica nuovamente i termini per completare gli investimenti in beni strumentali con il credito d’imposta ex lege 178/2020. Spostato al prossimo 30 novembre il termine ultimo per l’effettuazione degli investimenti in beni materiali 4.0 prenotati entro il 31 dicembre 2022 (la scadenza era già stata posticipata da giugno a settembre dalla Legge di bilancio 2023). Prorogata alla stessa data anche la coda degli investimenti in beni strumentali nuovi ordinari prenotati nel 2022.

Read More »
nuova-scadenza-beni-strumentali-2022

30 novembre: nuova scadenza per i beni strumentali 2022

Nuova proroga al 30 novembre 2023 del termine per completare gli investimenti Ordinari e materiali 4.0 prenotati entro il 31 dicembre 2022, usufruendo dei crediti d’imposta in vigore lo scorso anno. È una delle importanti novità apportate dagli emendamenti approvati negli ultimi giorni al Senato, nelle Commissioni riunite Affari Costituzionali e Bilancio, relativi al decreto Milleproroghe.

Read More »
Menu