AUTOTRASPORTO:
CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI AD ELEVATA SOSTENIBILITÀ - 2023

A CHI SI RIVOLGE

Questo strumento è dedicato alle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi attive sul territorio italiano, attualmente iscritte al Registro Elettronico Nazionale (R.E.N.) e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, la cui attività prevalente sia quella di autotrasporto di cose.

COS’È

Per incentivare l’adeguamento del parco veicolare in senso eco sostenibile, valorizzando l’eliminazione dal mercato dei veicoli più obsoleti, viene agevolata l’acquisizione di automezzi commerciali nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci, di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 tonnellate, a trazione alternativa:

  • metano CNG;
  • gas naturale liquefatto LNG;
  • ibrida (diesel/elettrico);
  • elettrica (full electric).

COME FUNZIONA

Fase 1 – Presentazione istanza: prenotazione dell’incentivo eventualmente spettante sulla base del contratto di acquisizione del bene; per ogni periodo di incentivazione ogni impresa ha diritto di presentare una sola domanda anche per più di una tipologia di investimenti.

Fase 2 – Rendicontazione: invio all’ente gestore della prova del perfezionamento dell’investimento certificandone l’avvio, che deve essere successivo al 22 gennaio 2022.

GLI ESTREMI DELL’AGEVOLAZIONE

ACQUISIZIONE ANCHE IN LEASING, DI:

  • automezzi a trazione alternativa a metano CNG, ibrida (diesel/elettrico) ed elettrica (full electric), di massa complessiva pari o superiore a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate;
  • veicoli a trazione elettrica superiori a 7 tonnellate.

Contributo:

per ogni veicolo CNG e a motorizzazione ibrida
4 MILA EURO
per ogni veicolo elettrico di massa complessiva pari o superiore a 3,5 e fino a 7 tonnellate
14 MILA EURO
per ogni veicolo elettrico > a 7 tonnellate
24 MILA EURO

ACQUISIZIONE ANCHE IN LEASING, DI:

  • automezzi a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico), a metano CNG e gas naturale liquefatto LNG di massa complessiva a pieno carico superiore a 7 tonnellate.

Contributo:

per ogni veicolo a trazione alternativa ibrida (diesel/elettrico) e a metano CNG di massa complessiva fino a 16t comprese
9 MILA EURO
per ogni veicolo a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG e CNG e a motorizzazione ibrida di massa > a 16t
24 MILA EURO

Alle imprese che, contestualmente all’acquisizione, dimostrino anche l’avvenuta radiazione per rottamazione di veicoli di classe inferiore a Euro VI (detenuti per almeno un anno antecedente al 22 gennaio 2022) viene riconosciuto un aumento del contributo: mille euro per ogni veicolo ad alimentazione «diesel» radiato per rottamazione.

Su richiesta, i contributi sono maggiorati del 10% in caso di acquisizioni effettuate da piccole e medie imprese.

L’importo massimo d’investimento ammissibile per singola impresa è di 700 mila euro.

SCADENZE

PER PRESENTARE ISTANZA:

  • I periodo: 1° luglio 2022 – 16 agosto 2022;
  • II periodo: 15 marzo 2023 – 28 aprile 2023;
  • III periodo: 1° dicembre 2023 – 15 gennaio 2024;
  • IV periodo: 26 agosto 2024 – 11 ottobre 2024;
  • V periodo: 5 maggio 2025 – 20 giugno 2025;
  • VI periodo: 12 gennaio 2026 – 20 febbraio 2026.

PER RENDICONTARE:

  • I periodo: 1° settembre 2022 – 1° luglio 2023;

  • II periodo: 15 maggio 2023 – 30 dicembre 2023;

  • III periodo: 1° febbraio 2024 – 15 luglio 2024;

  • IV periodo: 28 ottobre 2024 – 11 aprile 2025;

  • V periodo: 7 luglio 2025 – 19 dicembre 2025;

  • VI periodo: 9 marzo 2026 – 28 agosto 2026.

CUMULABILITÀ CON:

  • I contributi erogati non possono essere cumulati con altri aiuti di Stato che abbiano per oggetto le stesse spese, salvo specifiche eccezioni determinate con il regolamento (UE) n. 651/2014.

Contattaci

iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato
sulle novità in materia di finanza agevolata

Menu