Novità Nuova Sabatini 2022

Novità Nuova Sabatini 2022

L’agevolazione Nuova Sabatini è stata riconfermata e rifinanziata fino al 2027 come di seguito:

  • 240 milioni per gli anni 2022 e 2023
  • 120 milioni per gli anni dal 2024 al 2026
  • 60 milioni per l’anno 2027

Le novità 2022

A PARTIRE DAL 1 GENNAIO 2022 IL CONTRIBUTO VIENE EROGATO ALLE PMI IN 6 QUOTE ANNUALI

A partire dal 1 gennaio 2022, le prenotazioni per i nuovi investimenti della domanda Sabatini superiori a € 200.000,00, avranno un’erogazione del contributo in 6 quote annuali.

Rimane valida l’erogazione del contributo in un’unica quota solo per investimenti fino a € 200.000,00.

Che cos’è la Nuova Sabatini

La Sabatini è un’agevolazione pubblica che ti permette di acquistare un bene strumentale usufruendo di un finanziamento agevolato dell’intero importo, tramite banche e società di leasing convenzionate con il Ministero dello Sviluppo Economico.

Questo strumento è dedicato alle micro, piccole e medie imprese (PMI) che realizzano investimenti in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature NUOVI di fabbrica ad uso produttivo, nonché in hardware, software e tecnologie digitali (collegate al bene strumentale), classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell’art. 2424 c.c.

Restano escluse le spese relative a ‘terreni e fabbricati’.

La Sabatini finanzia le PMI con sede operativa in Italia, appartenenti a qualsiasi settore d’attività compresa la produzione agricola ad esclusione di:

  • industria carboniera
  • attività finanziarie e assicurative
  • sostituzione latte e derivati.

Benefici della Sabatini per le imprese

Il contributo Nuova Sabatini è pari ad una percentuale calcolata sul costo del bene acquistato al netto di Iva e viene erogata direttamente dal Ministero a fondo perduto per i seguenti importi:

  • 7,72% per gli investimenti ordinari
  • 10,10% per gli investimenti industria 4.0
  • Maggiorazione del 100% per i seguenti investimenti al Sud e isole (regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) e Green (macchinari impiegati in processi produttivi ecosostenibili e a basso impatto aziendale)

Inoltre le PMI che fanno domanda e rientrano nel contributo, possono richiedere che il finanziamento sia coperto dalla garanzia dello Stato, attraverso il Fondo di garanzia per le PMI fino all’80% del finanziamento totale.

Come accedono le PMI all’agevolazione

Le Imprese dovranno fare domanda di accesso al contributo prima di avviare l’investimento seguendo le seguenti Condizioni:

  • Investimento coperto da un finanziamento bancario o leasing con la possibilità di avere una copertura dell’ 80% dell’importo dal Fondo di garanzia per le PMI;
  • Durata massima del finanziamento di 5 anni;
  • Importo imponibile compreso tra 20.000 euro e 4 milioni di euro;
  • Il finanziamento deve essere utilizzato per coprire il totale del costo degli investimenti ammissibili;
  • Dimostrare i requisiti a conclusione investimento e rendicontare le spese effettivamente sostenute;

Agevola offre un servizio accurato e rapido che ti permetterà di trasmettere la domanda e avviare il tuo investimento in tempi rapidi!

Non perderti inoltre il nostro nuovo servizio SABAEXPRESS che ti garantirà l’invio della domanda di agevolazione in sole 24 ore.

Per maggiori informazioni o per avere una consulenza dedicata contattaci!

Per maggiori informazioni o per avere una consulenza
Jessica Gaigher
gaigher@agevolagroup.it
045 5118495

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani sempre aggiornato!

LinkedIn
YouTube
Instagram
SoundCloud
Articoli recenti
Menu

Un offerta su misura per la vostra impresa

Ai professionisti che hanno espresso il loro interesse verso la Transizione 4.0 in occasione dell’ultima edizione di Save Verona, Agevola propone un’offerta dedicata.

Per essere contattati da un consulente esperto del nostro team, è sufficiente compilare il form.

* campi obbligatori