OPERAZIONI DI RIORGANIZZAZIONE AZIENDALE

Per le operazioni di riorganizzazione aziendale deliberate nel corso del 2021 è poi possibile beneficiare dell’incentivo fiscale previsto dalla legge di Bilancio 2021 (commi da 233 a 242).

In particolare, in caso di operazioni di fusione, scissione o conferimento di azienda, deliberate dall’assemblea dei soci, o dal diverso organo competente per legge, tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021, al soggetto risultante dalla fusione o incorporante, al beneficiario della scissione e al conferitario è consentita la trasformazione in credito d’imposta di una quota delle DTA (attività per imposte anticipate) riferite a perdite fiscali ed eccedenze ACE maturate fino al periodo d’imposta precedente a quello dell’operazione.

L’ammontare massimo utilizzabile come credito d’imposta è pari al 2% delle attività dei soggetti partecipanti alle operazioni di aggregazione. Il beneficio può essere utilizzato in compensazione col modello F24 senza limiti di importo oppure essere ceduto a terzi o anche chiesto a rimborso.

Le società oggetto delle operazioni agevolabili devono essere operative da almeno 2 anni ed indipendenti, ovvero non legate tra loro da un rapporto di partecipazione superiore al 20% né controllate anche indirettamente. Inoltre, l’agevolazione non può essere fruita da società per le quali sia accertato lo stato di dissesto o di insolvenza.

 

Per maggiori informazioni o per avere una consulenza contattami gaigher@agevolaimprese.com

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani sempre aggiornato!

Articoli recenti
Menu