BONUS PUBBLICITA’

Per gli investimenti pubblicitari, imprese, enti non commerciali e lavoratori autonomi possono contare anche nel 2021 sul bonus pubblicità. Per gli investimenti pubblicitari realizzati sui giornali quotidiani e periodici, anche on line (stampa), la legge di Bilancio 2021 ha confermato la disciplina speciale introdotta dal decreto Cura Italia, come modificata dal decreto Rilancio, che prevede un credito d’imposta nella misura unica del 50% dell’intero volume di investimenti effettuati su tale mezzo di informazione.

Anche nel 2021 ai fini del riconoscimento del credito d’imposta per le campagne pubblicitarie sulla stampa non è necessario aver sostenuto nell’anno precedente analoghi investimenti sugli stessi mezzi di informazione né la condizione del valore incrementale degli stessi investimenti (superiore almeno dell’1% rispetto al valore di quelli effettuati nell’anno precedente).

Ciò comporta che nel 2021, per gli investimenti pubblicitari sulla stampa, possono beneficiare all’agevolazione anche:

  • i soggetti che programmano investimenti inferiori rispetto a quelli effettuati nel 2020;
  • i soggetti che nel 2020 non abbiano effettuato investimenti pubblicitari;
  • i soggetti che iniziano la loro attività nel 2021.

Per gli investimenti pubblicitari sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, invece, si applica la disciplina ordinaria di cui al comma 1-bis dell’articolo 57-bis del D.L. 50/2017: il bonus spetta nella misura del 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, a condizione che l’ammontare complessivo degli investimenti pubblicitari realizzati superi almeno dell’1% l’importo degli analoghi investimenti effettuati su tale mezzo di informazione nell’anno precedente.

Per maggiori informazioni o per avere una consulenza contattami gaigher@agevolaimprese.com

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimani sempre aggiornato!

Articoli recenti
Menu