LEGGE DI BILANCIO 2021 IN PILLOLE

INDUSTRIA 4.0

INDUSTRIA 4.0

Proroga al 31.12.2022 del pacchetto di crediti di imposta su beni strumentali materiali e immateriali ordinari e interconnessi.

Nuovi scaglioni dal 16.11.20 al 31.12.21 beni industria 4.0
● 0 – € 2,5 mln: credito 50% - dal 2022 si torna a credito 40%
● € 2,5 – € 10 mln: credito 30% dal 2022 si torna a credito 20%
● € 10 – € 20 mln: credito 10% dal 2022 si passa a credito 10%
● Software fino a € 1 mln: credito 20% 

Compensazione in 3 anni

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI

Il contributo in conto impianti previsto dalla “Nuova Sabatini” sarà erogato in un’unica soluzione a prescindere dall’importo

CREDITO DI IMPOSTA RICERCA, SVILUPPO INNOVAZIONE E DESIGN

CREDITO DI IMPOSTA RICERCA, SVILUPPO INNOVAZIONE E DESIGN

Proroga al 31.12.2022. Sono così modificate le aliquote: 

 R&S dal 12% al 20% con un beneficio massimo che passa da 3 a 4 Mio di euro 

Innovazione tecnologica finalizzata a industria 4.0 dal 10% al 15% con un beneficio massimo che passa da 1,5 a 2 Mio di euro 

● Innovazione tecnologica e Design dal 6% al 10% con beneficio massimo che passa da 1,5 a 2 Mio di euro. 

È obbligatoria una relazione tecnica asseverata 

CREDITO DI IMPOSTA BENI STRUMENTALI

CREDITO DI IMPOSTA BENI STRUMENTALI

Dal 16.11.20 al 31.12.21 beni ordinari
Investimenti fino a 0 – € 2,5 mln: credito 10%

Il credito d'imposta è utilizzabile in compensazione in tre quote annuali di pari importo, a decorrere dall'anno di entrata in funzione dei beni.

Il credito d’imposta spettante ai soggetti con un volume di ricavi o compensi inferiori a 5 milioni di euro è utilizzabile in compensazione in un’unica quota annuale.

DICITURA CREDITO DI IMPOSTA

DICITURA CREDITO DI IMPOSTA

La nuova dicitura per il
credito di imposta industria 4.0:

"Bene agevolabile ai sensi della Legge 30 dicembre 2020, n.178 (Legge di bilancio 2021), art. 1 commi dal 1051 al 1067".

FONDO SIMEST

FONDO SIMEST

Il Fondo è incrementato di 465 milioni di euro per l’anno 2021, e di 60 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023

CREDITO DI IMPOSTA PER GLI INVESTIMENTI NEL MEZZOGIORNO

CREDITO DI IMPOSTA PER GLI INVESTIMENTI NEL MEZZOGIORNO

Proroga al 31.12.2022 

BONUS PER LA QUOTAZIONE DELLE PMI

BONUS PER LA QUOTAZIONE DELLE PMI

Proroga al 31.12.2021 

BONUS FORMAZIONE 4.0

BONUS FORMAZIONE 4.0

Proroga al 31.12.2022 

INNOVAZIONE E COESIONE TERRITORIALE

INNOVAZIONE E COESIONE TERRITORIALE

● Introdotto un contributo a fondo perduto pari al 40% dell’ammontare complessivo di ciascun investimento volto a sostenere gli investimenti (macchinari, impianti e attrezzature produttive) produttivi ad alto contenuto tecnologico nel quadro del Piano Nazionale di Ripresa 

Agevolazione cumulabile con altri incentivi e sostegni previsti dalla normativa vigente, nei limiti disposti dalla medesima normativa e nel limite massimo del 50% di ciascun investimento. 

Il contributo è erogato, entro il 2026, anche in più rate annuali, in relazione allo stato di avanzamento dell’investimento autocertificato dall’impresa ammessa al beneficio e rendicontato

BONUS PUBBLICITÀ

BONUS PUBBLICITÀ

Proroga al 31.12.2022

FONDO PER LE IMPRESE CREATIVE

FONDO PER LE IMPRESE CREATIVE

È istituito il “Fondo PMI Creative”, con una dotazione di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021e 2022

FONDO D’INVESTIMENTO PER LO SVILUPPO DELLE PMI DEL SETTORE AERONAUTICO E DELLA GREEN ECONOMY

FONDO D’INVESTIMENTO PER LO SVILUPPO DELLE PMI DEL SETTORE AERONAUTICO E DELLA GREEN ECONOMY

● È istituito un Fondo d’investimento per gli interventi nel capitale di rischio delle PMI, con una dotazione di 100 milioni di euro per l’anno 2021, 30 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023 e 40 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2024 al 2026.

● Beneficiari: PMI del settore aeronautico nazionale, della chimica verde nonché della componentistica per la mobilità elettrica e per la produzione di energia da fonti rinnovabili 

● Per l’entrata in vigore occorre attendere un decreto attuativo del MEF 

MORATORIA “CURAITALIA” (SOLO PMI)*

MORATORIA “CURAITALIA” (SOLO PMI)*

● Proroga al 30 giugno 2021, automatica e senza formalità, salvo rinuncia espressa da parte dell’impresa da far pervenire alla Banca entro il 31 gennaio 2021 (per le imprese del comparto turistico entro il 31 marzo 2021) 

● Per le imprese che non l’hanno ancora richiesta possibilità di richiederla entro il 31 gennaio 2021(sempre per esposizioni in essere al 17 marzo 2020) 

● La Banca sta inviando una comunicazione al clienti con moratoria attiva (ex Cura Italia) per Informarli della proroga prevista dalla Legge di bilancio 2021nonché il nuovo modulo per la richiesta di moratoria.

GARANZIA ITALIA SACE

GARANZIA ITALIA SACE

● Proroga al 30 giugno 2021 

● Estensione della garanzia a finanziamenti destinati alla rinegoziazione di finanziamenti in essere, a condizione che il nuovo finanziamento preveda l’erogazione di credito aggiuntivo pari almeno al 25% dell‘importo del finanziamento oggetto di rinegoziazione e che il nuovo finanziamento sia caratterizzato da un minor costo e/o una maggiore durata rispetto al finanziamento oggetto di rinegoziazione 

● Dal 1° marzo 2021 al 30 giugno 2021 le cd. Mid Cap (imprese non PMI con un n° dipendenti non superiore a 499) potranno accedere “gratuitamente” alla Garanzia SACE del 90% per un importo massimo garantito fino a € SMM (sempre nell’ambito dei limiti del 25% del fatturato 2019 o del doppio dei costi del personale 2019), al netto dell’importo residuo degli eventuali finanziamenti garantiti da MCC ottenuti

DETASSAZIONE PER GLI INVESTIMENTI NELLE ZONE ECONOMICHE SPECIALI (ZES)

DETASSAZIONE PER GLI INVESTIMENTI NELLE ZONE ECONOMICHE SPECIALI (ZES)

●  Per le imprese che intraprendono una nuova iniziativa economica nelle ZES l’imposta sul reddito derivante dallo svolgimento dell’attività nella ZES è ridotta del 50% a decorrere dal periodo d’imposta nel corso del quale è stata intrapresala nuova attività e per i 6 anni periodi d’imposta successivi. 

Il riconoscimento dell’agevolazione è subordinato al rispetto delle seguenti condizioni, pena la decadenza dal beneficio e l’obbligo di restituzione dell’agevolazione della quale hanno già beneficiato: a) le imprese beneficiarie devono mantenere la loro attività nella ZES per almeno dieci anni; b) le imprese beneficiarie devono conservare i posti di lavoro creati nell’ambito dell’attività avviata nella ZES per almeno 10 anni. 

● Le imprese beneficiarie non devono essere in stato di liquidazione o di scioglimento. 

● Agevolazione in “de minimis” 

FONDO DI GARANZIA MCC

FONDO DI GARANZIA MCC

●  Proroga dell’art. 13 c. 1 del Decreto Liquidità fino al 30 giugno 2021(principalmente: garanzia gratuita, Importo max garantito € SMM, garanzia al 90% per certi importi e durate max 72 mesi, garanzia al 80% in tutti gli altri casi, finalità rinegoziazione, non applicazione delle fasce di rating) 

●  Per cd. Mid Cap ammissibilità alla garanzia MCC fino al 28 febbraio 2021 (successivamente dovranno andare su SACE) 

●  Dal 1° gennaio 2021 non è più possibile presentare richieste di garanzia per operazioni di cui all’articolo 13, comma 1 lettera m del DL Liquidità concesse a favore di Enti non commerciali, compresi gli enti del terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti 

●  Allungamento della durata dei finanziamenti di € 30mila (art. 13 c.1 lettera m) a 15 anni (prima 10 anni), con la possibilità per le imprese che li hanno già ottenuti di richiederne l’allungamento a 15 anni, con il mero adeguamento del tasso (componente Rendistato prevista per legge) in relazione alla maggiore durata. Il tasso per questi finanziamenti non deve essere superiore “allo 0,20% aumentato del valore, se positivo, del Rendistato con durata analoga del finanziamento”. 

MORATORIA ABI

MORATORIA ABI

Con Addendum del 17 dicembre 2020 è stato prorogata anche la moratoria ABI: fino al 31 marzo 2021 sia le PMI sia le imprese di maggiori dimensioni potranno richiedere la sospensione delle rate/canoni (interi o solo quota capitale) per un massimo di 9 mesi (al netto dei periodi di sospensione già richiesti ex Cura Italia o ex Accordo ABI).

Per maggiori informazioni o per avere una consulenza contattami gaigher@agevolaimprese.com

Menu

Un offerta su misura per la vostra impresa

Ai professionisti che hanno espresso il loro interesse verso la Transizione 4.0 in occasione dell’ultima edizione di Save Verona, Agevola propone un’offerta dedicata.

Per essere contattati da un consulente esperto del nostro team, è sufficiente compilare il form.

* campi obbligatori