LEGGE NUOVA SABATINI - 2023

A CHI SI RIVOLGE

Questo strumento è dedicato alle micro, piccole e medie imprese (PMI) con sede operativa in Italia, appartenenti a qualsiasi settore, compresa la produzione agricola, ad esclusione dell’attività finanziaria e assicurativa.

COS’È

La Nuova Sabatini permette di acquistare un bene strumentale usufruendo di un finanziamento agevolato dell’intero importo, tramite banche e società di leasing.

Incentiva investimenti in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché in hardware, software e tecnologie digitali (collegate al bene strumentale), classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 del Codice Civile, articolo 2424.

Restano escluse le spese relative a terreni e fabbricati, nonché a servizi e prestazioni.

COME FUNZIONA

Le imprese dovranno fare domanda di accesso al contributo prima di avviare l’investimento seguendo le seguenti condizioni:

  • investimento coperto da un finanziamento bancario o leasing (con la possibilità di avere una copertura fino al 90% dell’importo dal Fondo di garanzia per le PMI);
  • durata massima del finanziamento di 5 anni;
  • importo imponibile compreso tra 20 mila euro e 4 milioni di euro;
  • il finanziamento deve essere utilizzato per coprire il totale del costo degli investimenti ammissibili;
  • a conclusione dell’investimento: dimostrazione dei requisiti e rendicontazione delle spese effettivamente sostenute.

Dal primo gennaio 2023 il plafond a disposizione di ogni impresa (con ammontare massimo di 4 milioni)
si ricarica man mano che i suoi finanziamenti attivi vengono estinti, consentendo la presentazione di nuove domande.

DICITURA

Per le domande presentate a partire dal primo gennaio 2023, cambiano riferimenti da inserire obbligatoriamente in fattura. 

GLI ESTREMI DELL’AGEVOLAZIONE

Il contributo Nuova Sabatini è pari a una percentuale calcolata sul costo del bene acquistato al netto di IVA e viene erogato direttamente dal Ministero a fondo perduto per il 7,72% sugli investimenti ordinari.

INVESTIMENTI ORDINARI
7.72%

Con la Sabatini Green, riservata a macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e dei processi produttivi, viene garantita una contribuzione pari a quella della Tecno Sabatini 4.0 in termini assoluti, quindi al 10,09%.

INVESTIMENTI 4.0
10%
INVESTIMENTI GREEN
10%

La Sabatini Sud, destinata agli investimenti realizzati nelle regioni del Mezzogiorno, produrrà invece una contribuzione pari al 17% del costo dell’investimento, in termini assoluti. Questa misura sarà operativa dopo l’implementazione e l’avvio di una specifica piattaforma telematica con le relative istruzioni operative.

SCADENZE

Il termine per l’ultimazione degli investimenti oggetto dei finanziamenti agevolati stipulati dal primo gennaio 2023 al 30 giugno 2023 è stato prorogato da 12 a 18 mesi

Per le operazioni stipulate successivamente al 30 giugno 2023, l’arco di tempo utile per l’effettuazione degli investimenti torna ad essere di 12 mesi.

CUMULABILITÀ CON:

  • Transizione 4.0
  • Fondo di garanzia per le PMI
  • Credito d’imposta R&S

Nuova Sabatini: con Agevola, invio della domanda entro 24 ore dalla ricezione dei documenti

Contattaci

iscriviti alla nostra Newsletter per rimanere sempre aggiornato
sulle novità in materia di finanza agevolata

Menu